Il diritto nellera digitale. IL DIRITTO ALL’OBLIO NELL’ERA DIGITALE 2019-02-13

Il diritto nellera digitale Rating: 7,4/10 897 reviews

La tutela dei diritti nell'era digitale: il diritto d'autore online e il ruolo dell'AGCOM

il diritto nellera digitale

Il volume, qui presentato in una nuova edizione aggiornata e ampliata, offre un panorama completo del diritto dell'era digitale illustrando, con ricchezza di riferimenti normativi, le novità legislative, dottrinali e giurisprudenziali intervenute negli ultimi anni. Siamo sempre a Sua disposizione per qualsiasi ulteriore informazione. Un cookie e una piccola stringa di testo che un sito invia al browser e salva sul tuo computer quando visiti dei siti internet. I cookie di terze parti derivano da annunci di altri siti, ad esempio messaggi pubblicitari, presenti nel sito Web visualizzato. Nessun dato raccolto sul sito è oggetto di diffusione. In relazione a suddetto provvedimento, è opportuno evidenziare come l'Autorità dia grande rilievo ai criteri di gradualità, proporzionalità ed adeguatezza degli ordini di cui all'art. Sempre più spesso i cittadini hanno iniziato a lamentare la lesione del proprio diritto alla protezione dei dati personali derivante dalla permanenza indefinita e a libera disposizione di chiunque su Internet — anche a distanza di anni — di articoli giornalistici online recanti notizie spesso di cronaca giudiziaria risalenti nel tempo.

Next

IL DIRITTO ALL’OBLIO NELL’ERA DIGITALE

il diritto nellera digitale

Sembrerebbe, quindi, necessaria una politica di sensibilizzazione rivolta agli utenti al fine di assicurare una maggiore consapevolezza e garantire una tutela più efficace ed efficiente in materia. In particolare, le attività di vigilanza e accertamento delle violazioni trovano legittimazione nell'art. I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di servizi sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta. Tuttavia, la maggior parte dei browser permette di controllare e anche disabilitare i cookie attraverso le impostazioni del browser. Questo potere di intervento, oltre all'autorità giudiziaria, viene attribuito altresì all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, la quale può esercitarlo anche in via d'urgenza. Da qui la consapevolezza che le dimensioni qualitative e quantitative di questo fenomeno richiedono, soprattutto in un contesto democratico, nel quale la libertà di espressione viene unanimemente considerata la pietra angolare della democrazia, una riflessione sui cambiamenti che la Rete internet ha prodotto nella libertà di corrispondere con gli altri in modo riservato e personale, nel diritto di informare e di essere informati, nella regolamentazione dei mass media, nel bilanciamento tra le diverse situazioni giuridiche soggettive coinvolte in tali processi. Creatori di contenuti e innovatori A ciascun cittadino europeo dovrebbe essere garantito il diritto di rielaborare contenuti, creare parodie e condividere le proprie idee online, ovvero di esercitare tutte quelle forme di espressione che rendono Internet uno strumento di creatività senza precedenti.

Next

La tutela dei diritti nell'era digitale: il diritto d'autore online e il ruolo dell'AGCOM

il diritto nellera digitale

Il 12 Febbraio parte il ciclo di incontri dedicato al diritto nell'era digitale. Lulù Beatrice Moccia — Studentessa Compass. Corda si rende disponibile per consulenze per i nostri soci e abbonati per il disbrigo di controversie varie in materia civilistica. L'attività dell'Autorità si svolge in conformità con i principi di trasparenza, semplificazione e riduzione degli oneri amministrativi. Questo sito utilizza cookies tecnici funzionali all'esperienza di navigazione e cookies, anche di terze parti, per offrirti servizi in linea con le tue preferenze. By closing this banner or by continuing to use Eventbrite, you agree.

Next

Il diritto nell'era digitale

il diritto nellera digitale

Ecco perché dovrebbero essere conosciute e applicate da tutti gli operatori di e-commerce. A ciò si aggiunga che la maggior parte dei casi riguarda il settore audiovisivo. Quanto sotto non è valido per altri siti web eventualmente consultabili attraverso i link presenti sul nostro sito. . Gli incaricati del trattamento che si occupano della gestione delle richieste, potranno venire a conoscenza dei suoi dati personali esclusivamente per le finalità sopra menzionate. Al contrario, invece, il fruitore dell'opera — ossia colui che fa il c. Cookie di navigazione Questi cookie permettono al sito di funzionare correttamente sono usati per raccogliere informazioni su come i visitatori usano il sito.

Next

Il diritto dell'informazione e della comunicazione nell'era digitale

il diritto nellera digitale

Modalità di trattamento dei dati I dati personali sono trattati con strumenti manuali e automatizzati, per il tempo necessario a conseguire lo scopo per il quale sono stati raccolti e, comunque per il periodo imposto da eventuali obblighi contrattuali o di legge. La tecnologia si fa, per un verso, strumento del diritto, per un altro diviene essa stessa oggetto del diritto, che deve disciplinare fenomeni inediti. Inoltre la libertà di condivisione che caratterizza la rete rende difficoltoso il controllo dei contenuti da parte di qualsiasi autore. Descrizione A quattro anni di distanza dalla precedente edizione, pur restando invariati l'impianto teorico e la struttura del libro, si forniscono al lettore le tante novità sopravvenute. Invero, in base al d. La necessaria iniziativa di parte per l'avvio della procedura, unita alla scarsa informazione sull'esistenza della stessa, sono la principale causa dell'esiguo intervento dell'Autorità.

Next

Il diritto nell'era digitale, Il Mulino, 9788815266170

il diritto nellera digitale

Tuttavia, le dimensioni dell'impatto della Rete sulla produzione di informazioni e sull'uso delle stesse sono assolutamente nuove, se si pensa che nell'ultimo decennio sono stati prodotti più dati di quanti ne siano stati generati nell'arco dell'intera storia umana conosciuta; inoltre la quasi totalità dei dati che vengono utilizzati è stata prodotta nell'ultimo biennio. Continua il ciclo di incontri dedicato al diritto nell'era digitale. La tecnologia si fa, per un verso, strumento del diritto, per un altro diviene essa stessa oggetto del diritto, che deve disciplinare fenomeni inediti. Il Titolare del trattamento Il Titolare del trattamento dei dati personali, relativi a persone identificate o identificabili trattati a seguito della consultazione del nostro sito, è Pacini Editore Srl, che ha sede legale in via Gherardesca 1, 56121 Pisa. Invece noi riteniamo che molte altre categorie, come i documentalisti, i giornalisti e i ricercatori indipendenti, potrebbero utilizzare questo strumento per scoprire soluzioni innovative che recherebbero beneficio a tutta Europa.

Next

Il diritto nell'era digitale libro, Il Mulino, ottobre 2016, Diritto dell'informatica e dell'Internet

il diritto nellera digitale

Questi cookie sono utilizzati da società terze. La maggior parte dei browser Internet Explorer, Firefox, etc. Marco Bellezza - Studio Legale Portolano Cavallo L'articolo rientra in un più ampio progetto, legato all'attività formativa dei partecipanti al 23° Master Diritto e Impresa e coordinato dalla Redazione di Diritto 24. Descrizione del libroQuali sono i rapporti tra l'odierna tecnologia, informatica e telematica, e il diritto? Alla luce di queste considerazioni, abbiamo fatto qualche domanda al Dottor Meletti affinché i nostri lettori possano conoscere le regole basilari per sapersi destreggiare sulla rete in merito di copyright: D. In questo contesto, il progetto CopyrightUser. Potete scrivere al responsabile del trattamento Responsabile Privacy, al seguente indirizzo email rlenzini pacinieditore.

Next

Il diritto d’autore nell’era digitale

il diritto nellera digitale

I cookie raccolgono informazioni in maniera anonima, incluso il numero di visitatori del sito, da dove i visitatori sono arrivati e le pagine che hanno visitato. Per informazioni e appuntamenti telefonare nelle ore di apertura degli uffici dal lunedì al venerdì, dalle ore 9. La sentenza della Corte di Giustizia Europea In questa sentenza la Corte di Giustizia Europea ha enunciato per la prima volta il principio per cui un motore di ricerca è responsabile del trattamento dei dati personali da esso effettuato anche se gli stessi appaiono su pagine di terzi e che ogni interessato può chiedere che una determinata informazione presente sul web non venga più messa a disposizione degli utenti. L'attenzione per le pronunce dei giudici comprese quelle che hanno fatto maggiormente notizia: dalle sentenze sul file sharing a quelle che si sono occupate di Youtube costituisce una delle principali ragioni di arricchimento di questa nuova edizione. Luogo e finalità di trattamento dei dati I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo prevalentemente presso la predetta sede della Società e sono curati solo da dipendenti e collaboratori di Pacini Editore Srl nominati incaricati del trattamento al fine di espletare i servizi richiesti fornitura di volumi, riviste, abbonamenti, ebook, ecc.

Next

IL DIRITTO ALL’OBLIO NELL’ERA DIGITALE

il diritto nellera digitale

Conclusioni In questo contesto, occorre cercare un punto di equilibro fra la volontà di proteggere e favorire la diffusione delle opere, anche in vista del diritto del pubblico ad essere informato. Questa informazione viene usata per compilare report e aiutarci a migliorare il sito. Descrizione Quali sono i rapporti tra l'odierna tecnologia, informatica e telematica, e il diritto? In secondo luogo, stando a quanto previsto dagli artt. Ciò non rappresenta una novità assoluta, dal momento che ogni nuovo strumento di comunicazione ha storicamente e profondamente trasformato la cultura e la società, modificando abitudini di vita e di comunicazione, influendo su mentalità, cultura e meccanismi sociali e politici. Possiamo dire che il d. Infatti, il trattamento del motore di ricerca, recuperando moltissimi eventi relativi ad un individuo in quanto associati ad un nome , crea un ordine strutturato che è in grado di mappare il profilo dettagliato di una persona, tramite appunto il servizio di ricerca on line, cosa che non si verifica, se non in maniera estremamente parziale, quando un evento viene pubblicato da un giornale.

Next

Il diritto dell'informazione e della comunicazione nell'era digitale

il diritto nellera digitale

Gentile Abbonato e Gentile Socio, la tutela dei dati personali rappresenta per noi una priorità assoluta. Infine, per quanto concerne il settore audiovisivo, l'art. Inoltre, per ognuno dei temi trattati privacy, documento elettronico e firma digitale, moneta elettronica, commercio elettronico, diritto d'autore, e così via , vengono esposte le innovazioni legislative nazionali, comunitarie e internazionali intervenute: si pensi alle nuove direttive sulle comunicazioni elettroniche e sulla moneta digitale, alle norme recentissime che rimodellano il processo telematico con ampio ricorso alla posta elettronica certificata, alle disposizioni sulla cartella cllnica elettronica e sulle etichette intelligenti, all'attuazione della convenzione sul cybercrime, etc. Eventbrite, and certain approved third parties, use functional, analytical and tracking cookies or similar technologies to understand your event preferences and provide you with a customised experience. Ciò in conformità con la disciplina comunitaria che lascia aperta la possibilità di un c. I possibili profili di illegittimità costituzionale che sono emersi nel corso del giudizio, possono riassumersi nella violazione dei principi di riserva di legge e di tutela giurisdizionale con riferimento alla libertà di manifestazione del pensiero e di iniziativa economica; nella mancanza di criteri di ragionevolezza e proporzionalità nell'esercizio della discrezionalità legislativa; nella inosservanza del principio del giudice naturale per l'esercizio della libertà di manifestazione del pensiero in rete con criteri almeno equivalenti a quelli previsti per la libertà di stampa. La maggioranza delle piattaforme online sarebbe obbligata per legge a monitorare ogni singolo contenuto caricato dagli utenti, dai video su YouTube ai commenti su Facebook fino alle opere su DeviantArt.

Next